Ad occhi chiusi by Gianrico Carofiglio

By Gianrico Carofiglio

Nelle giornate dell'avvocato Guerrieri, ogni tanto piomba una pratica, di quelle che non portano né soldi né gloria, ma solo nuovi nemici. Lui non riesce a rifiutarla, una specie di molla gli scatta dentro. los angeles nuova pratica di "Ad occhi chiusi" gli prospetta una giovane donna vittima di maltrattamenti che ha avuto il coraggio di denunciare l'ex compagno suo persecutore: nessun avvocato vuol rappresentarla according to timore delle persone potenti implicate. E los angeles molla che gliela fa accettare sembra essere l. a. ragazza con un'aura di inquietudine, che una sera si presenta assieme all'amico ispettore di polizia nel suo studio consistent with chiedergli di assumere l. a. difesa della donna tormentata.

Show description

Read or Download Ad occhi chiusi PDF

Best classics books

Daddy-Long-Legs (Puffin Classics)

A trustee of the toilet Grier orphanage has provided to ship Judy Abbott to varsity. the single standards are that she needs to write to him each month and that she will by no means be aware of who he's. Judy's lifestyles at school is a whirlwind of associates, periods, events and a turning out to be friendship with the good-looking Jervis Pendleton.

The Story of Rolf and the Viking's Bow

Relates the exciting exploits of Rolf within the land of the Vikings: how he turns into an outlaw, and a thrall, and in the end earnings his freedom and avenges the illegal slaying of his father. via his trials Rolf is challenged to develop in manliness, constructing braveness, self-discipline, patriotism, and perseverance, and in any case emerging above the feud that has ate up him for thus lengthy.

Additional resources for Ad occhi chiusi

Example text

E questo non me lo dimenticherò. Quando vengo in studio le porterò un libro. Oltre ai soldi, ovviamente». Poi mi strinse la mano e andò via. Decisi di andare a prendermi un caffè, o qualcos'altro. Ero leggero come dopo un esame all'università. O dopo aver vinto un processo, appunto. Nel corridoio che portava al bar, davanti a me vidi Dellisanti, in mezzo ad un gruppo di praticanti, giovani avvocati, segretarie. Dopo la sua telefonata in studio non ci eravamo risentiti. Il mio primo impulso fu di girare sui miei passi, uscire dal palazzo di giustizia e andare a prendermi quel caffè in un bar di fuori.

Adesso non sappiamo che farcene della tua confessione. Ci sono più impronte qua sopra che in tutto l'archivio della questura. E queste sono tutte tue». Si capiva bene che il poliziotto avrebbe voluto sottolineare le sue parole con un paio di schiaffi ben dati. Ma purtroppo non si poteva – dovette pensare – davanti al giudice e all'avvocato. Non mi ricordo cosa successe dopo, esattamente. L'uomo smise di negare e poco dopo confessò, questo è certo. Ma non ricordo bene la sequenza, e quello che disse, e quello che gli chiedeva il pubblico ministero, e quello che anch'io dissi per dare un senso alla mia inutile presenza.

Voglio dire qualcosa invece sulla richiesta di audizione del professor Genchi, indicato dalla difesa come consulente, specialista in psichiatria. Voglio porre un paio di questioni, su questa richiesta. Una riguarda specificamente la vicenda processuale di cui oggi cominciamo ad occuparci. L'altra ha carattere più generale, sull'ammissibilità di simili richieste. Il professor Genchi ha mai visitato la signora Martina Fumai ? Il professore ha mai almeno visto la signora Martina Fumai? La difesa non ce lo ha detto, mentre ci ha detto con grande, apodittica, e soprattutto offensiva sicurezza che la signora Martina Fumai è una squilibrata.

Download PDF sample

Rated 4.59 of 5 – based on 21 votes